Ancos Confartigianato Napoli dona un ecografo al Monaldi

| Posted by | Categories: News

Napoli. “Siamo particolarmente lieti di annunciare la donazione da parte di Ancos – Confartigianato di un ecografo portatile di ultima generazione al reparto di chirurgia dell’ospedale Monaldi di Napoli, eccellenza della nostra sanità”. Queste le parole del presidente di Confartigianato Imprese NapoliEnrico Inferrera, in merito alla donazione che si terrà il 17 Novembre alle 11 presso il Monaldi. L’apparecchio che sarà donato è un ecografo portatile Mindray M6 dal valore di circa 25 mila euro, la donazione avviene grazie ai fondi raccolti dal 5×1000 da Ancos – Confartigianato ed in favore del reparto di chirurgia generale del Monaldi diretto dal dottor Cuccurullo. “Per il secondo anno consecutivo Ancos, che è destinataria del 5×1000 in dichiarazione dei redditi, ha voluto dare un segnale concreto ed oggettivo di impegno e solidarietà. L’anno scorso all’ospedale Santobono quest’anno all’ospedale Monaldi, Ancos è una onlus creata da Confartigianato a livello nazionale impegnata concretamente nel sociale in tutta Italia attraverso azioni utili, sociali, culturali e di solidarietà – afferma il presidente Inferrera che continua – Destinare il 5×1000 ad Ancos è un’azione concreta a favore di tutta la comunità e in questo momento credo ci sia particolarmente bisogno di azioni di questo tipo. La Confartigianato è un’associazione di imprese che dimostra con i fatti la sensibilità e la volontà di occuparsi anche di sociale e di solidarietà”. La donazione di Ancos – Confartigianato è stata accettata volentieri dal direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, l’avvocato Giovanni De Masi, che ha ringraziato il presidente Inferrera e dal Direttore Generale, il dottor Maurizio di Mauro che ha espresso “gratitudine per questo bellissimo gesto di vicinanza. È un segnale importante di vicinanza agli operatori che, quotidianamente, operano al servizio degli ammalati. Alla Confartigianato il nostro più profondo grazie per la sensibilità e la solidarietà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi