Referendum su autonomia: la CMI (Confederzione Movimenti Identitari) scrive al Presidente De Luca: “Finite le elezioni, senza perdere d’occhio la pandemia, adesso via all’iter per il Referendum sulla Macroregione Meridionale”.

| Posted by | Categories: News

Giammarino: “Sollecitiamo tutti gli attori del Referendum affinché i cittadini della Campania possano esprimersi su questa riforma della quale la vicenda coronavirus ha evidenziato urgenza e necessità per non creare ulteriore caossociale e politico”.
   
Napoli. Finita la campagna elettorale per la Regione Campania, ed al netto della sovraesposizione del tema “coronavirus”- che certamente non si vuole sottovalutare – la CMI (Confederazione dei Movimenti Identitari) ricorda alle istituzioni la necessità di indire entro sei mesi il Referendum sulla Macroregione Meridionale, per il quale si sono raccolte le firme, le adesioni di alcuni consiglieri della Regione Campania e si è pronunciata favorevolmente la Consulta regionale.
La CMI, che è stata ampiamente impegnata nella raccolta delle firme necessarie, ha scritto dunque mediante PEC al Presidente della Regione Campania, On. Vincenzo De Luca, al promotore della consultazione, On. Stefano Caldoro ed al Presidente del Comitato Promotore, dott. Alessandro Sansoni, rimarcando la necessità che vengano avviate tutte le procedure burocratiche finalizzate all’organizzazione del Referendum che, secondo regolamentazione, deve tenersi entro sei (6) mesi dall’insediamento della nuova Giunta della Regione Campania.

“La pandemia – dichiara il presidente onorario CMI Gino Giammarino – non può farci dimenticare i conflitti istituzionali e le confuse direttive tra Stato centrale e Presidenti delle Regioni che, d’altra parte, proprio il conseguente lockdown ha evidenziato in tutta la sua gravità. Sollecitiamo tutti gli attori del Referendum affinché i cittadini della Campania possano esprimersi su questa riforma della quale la vicenda coronavirus ha evidenziato urgenza e necessità per non creare ulteriore caossociale e politico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi