ST.AR.T – la Street art per due giorni in scena a Napoli

| Posted by | Categories: Eventi Teatro, News

ST.AR.T – Street art, Comunità, Territorioèl’iniziativa che si terrà l’8 e il 9 febbraio presso la sede di Foqus – Fondazione Quartieri Spagnoli (via di Portacarrese a Montecalvario 69, Napoli). Un “non convegno” che vedrà declinata in tutte le sue forme l’arte urbana, in termini di performance e nell’ambito dei dibattiti che vedranno il coinvolgimento di artisti, istituzioni, curatori, accademici ed esperti del settore.

La due giorni aprirà ufficialmente alle ore 15.00 di venerdì 8 febbraio con il via alle performance artistiche dentro e fuori la Fondazione Foqus, un work in progress all’insegna della street art
Diversi gli artisti che “lasceranno il segno” ai Quartieri Spagnoli: i Guerrilla SpamIaboLuigi LoquartoXel,Vittorio Valiante e la performance delle e dei allieve/i del corso di Design della comunicazione dell’Accademia delle Belle Arti Lettere di Napoli, con la professoressa Gabriella Grizzuti.

I tavoli di confronto saranno il cuore della due giorni e verranno introdotti da una sessione plenaria  l’8 febbraio alle 16.00  che, dopo i saluti del Sindaco Luigi de Magistris, vedrà la partecipazione di Maurizio Carta (Presidente Scuola Politecnica, Università di Palermo) e Massimiliano Tarantino (Fondazione G. Feltrinelli).

Promossa da Mecenate90 e Fondazione Foqus, con il patrocinio del Comune di Napoli e Fondazione con il Sud, l’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con 999ContemporaryEcomuseo CasilinoINWARD Osservatorio sulla creatività urbana, Tavolo per la creatività urbana del Comune di Napoli, Fondazione Giangiacomo FeltrinelliAccademia delle Belle Arti di Napoli, Associazione Hermes, TeatrInGestAzione

Il programma completo è consultabile al seguente link:

ST.AR.T – Street Art, Territorio, Comunità

Anche ST.AR.T – Street art, Comunità, Territorio” rientra nelle attività del calendario ufficiale della manifestazione “Napoli città della conversazione” un mese di appuntamenti di cultura e di socialità, occasioni di incontro, di conversazione, di dialogo, promossi dall’Assessorato alla Cultura.  

PROGRAMMA ST.AR.T – street art, comunità e territorio venerdì 8 e sabato 9 febbraio 2019 Foqus, Fondazione Quartieri Spagnoli onlus Via Portacarrese a Montecalvario, 69 Napoli
VENERDÌ  8 FEBBRAIO
14.00 – 15.00 / Registrazione partecipanti 15.00 – 16.00 / Presentazioni 
Intervengono: Luigi de Magistris (Sindaco di Napoli)
Rachele Furfaro (Presidente Fondazione Foqus) Ledo Prato (Segretario Generale Associazione Mecenate 90)
16.00 – 17.00 / PlenariaInterventi / relazioni di: Maurizio Carta, Presidente Scuola Politecnica (Università di Palermo)Massimiliano Tarantino (Fondazione Giangiacomo Feltrinelli)BOL Pietro Maiozzi (Artista)
17.00 – 19.00 / Tavoli di lavoro (I tavoli di lavoro inizieranno venerdì 8 alle 17 e proseguiranno sabato 9 febbraio dalle ore 9.30 alle 13.30)
TAVOLO 1 – PROSPETTIVE OPERATIVE Perché faccio arte urbana? Come faccio arte urbana? Da queste domande “seminali” per definire la prospettiva del produrre arte urbana, il tavolo intercetterà anche temi che hanno a che fare con la “struttura” del fare, ovvero quella dei distretti della creatività urbana, delle urban art commission, e delle figure che, anche se informalmente, iniziano a palesarsi nel contesto urbano, ovvero i cosiddetti curatori di quartiere.
ModeratoriLuca Borriello – INWARD Stefano Antonelli – 999 Contemporary
PartecipanoMarco Cecchi – Assessore alle Politiche Sociali del Comune di PontederaDavid Ardito, ACU Collettivo Boca, Avellino Fijodor Benzo – ACU Il Cerchio e le Gocce, TorinoSusan Petri – PAG Progetto Area Giovani, TriesteFamiglia Cinquegranelli – Parco dei Murales di Ponticelli, NapoliXel – street artista, TorinoLuigi Loquarto – street artista, TraniIABO – street artista, NapoliDove: (Foqus, aula G4 – II piano)
TAVOLO 2 – ARTE PUBBLICA, ISTITUZIONE, TEMPO. Partecipazione, buone prassi, legalità, tutela dell’intervento artistico, opportunità, rigenerazione urbana, integrazione/identità, relazione fra pubblico, privato e cittadini. Ci si interrogherà sul processo che innesca l’arte urbana, se può diventare policy istituzionale, se la partecipazione dei cittadini è condizione essenziale per dare valore sociale all’arte urbana, se è strumento per generare abilitazione e appropriazione, se esistono scalabilità, se servono finanziamenti pubblici, privati o serve il fundraising, se esiste l’esigenza di proteggere e gestire l’arte pubblica nel tempo. 
Moderatori Ledo Prato – Mecenate90 Valeria Mazzesi – Associazione GAI Giovani Artisti Italiani.
Partecipano Anna Kitlas – 167 Art Project, Lecce Denise Borda – Associazione Piazza Boves – Progetto Piazza Boves, Cuneo Luca Serale – Assessore Urbanistica Comune di Cuneo – Progetto Piazza Boves, Cuneo Antonino Perrotta – street artista, OSA Street Art, Diamante (CS) Ruben Marchisio – Associazione Monkeys Evolution, Torino Giancarlo Gallitano – SOS Ballarò, Palermo
Dove: (Foqus, sala caratteri – I piano)
TAVOLO 3 – PUBBLICO, PRIVATO, ATTIVAZIONE: LE NUOVE DIMENSIONI DELL’ARTE URBANA Chi la favorisce e come? Cosa favorisce e come? Quale rapporto storicamente l’attore pubblico e privato agiscono l’un l’altro, nel momento in cui operano nello spazio pubblico per produrre arte urbana? Ragioneremo se l’arte pubblica deve essere “facilitata” dalle istituzioni, se le Istituzioni possono essere mediatrici e collanti tra diverse esigenze degli attori che creano arte pubblica urbana, se la policy del fare arte in città può essere istituzionalizzata. Domande che ci aiuteranno a indagare in profondità una triangolazione che da sempre affronta aspetti produttivi (finanziamenti, organizzazione, permessi, riconoscimento), sociali (partecipazione, identità, cittadinanza, appartenenza), legali (diritti di proprietà, autorizzazioni, degrado, copyright, censura) e di governance (chi/come fa, chi/come gestisce, chi/come progetta, chi/come usa).
Moderatori Claudio Gnessi – Ecomuseo Casilino Tavolo Interassessorile per la Creatività Urbana del Comune di Napoli
Partecipano Alessandra Arpino – Forgotten Project, RomaBOL Pietro Maiozzi – artista, Roma Andrea Vannucci – Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Firenze Silvia Tarassi – Assessorato alla Cultura del Comune di Milano Carmelinda Comandatore – Social media manager per il collettivo TVBOY, Barcellona
Dove: (Foqus, aula F3 – II piano)TAVOLO 4 – RIGENERAZIONE, RIQUALIFICAZIONE, VISIONIL’arte urbana agisce come agente di trasformazione dello spazio pubblico. Ma questa trasformazione cosa produce? Cittadinanza? Rigenerazione? Riqualificazione? Immaginazione? Cambiamento? Oppure è solo un gioco, serissimo, che esula il contesto dato spaziale e simbolico?
Moderatori Renato Quaglia – Fondazione FOQUS Rachele Furfaro – Fondazione FOQUS
Partecipano Antonella Agnoli – esperta culture urbane, Bologna Matteo Bidini – Street Levels Gallery, Roma Nadia Vedova – Kallipolis, Trieste Paola Monasterolo – Fondazione Mirafiori Sud, Torino Olga Scotto di Vettimo – Accademia di Belle Arti di Napoli Alessandro Omodeo – Outdoor Festival, Roma
Dove: (Foqus, aula F4 – II piano)TAVOLO 5 – RIGENERAZIONI UMANEL’arte pubblica esiste solo nella dimensione del muralismo? Possiamo iniziare a ragionare su un catalogo di forme che vada oltre quella che viene considerata come unica e sola arte urbana? Esistono pratiche artistiche che si esplicano nello spazio pubblico o agiscono lo spazio del pubblico che utilizzano linguaggi altri, che si riferiscono a pubblici diversi, che rigenerano altro rispetto allo spazio della vita quotidiana?
Moderatori Manuela Barone e Paola Piscitelli – Fondazione Giangiacomo Feltrinelli Anna Gesualdi – Teatringestazione
Partecipano Maria Cerreta, DiARC Università Federico II, Napoli Nicola Ciancio, Ex-voto, curatore, Milano-Napoli Simona Da Pozzo, Ex-voto, artista, Caracas Giovanna Crisafulli, Ex-voto, ricercatrice, Bari-Milano Federica Terracina, artista di Altofest, Orvieto Loretta Mesiti, Dramaturg di Altofest, Bruxelles Isabella Bordoni, Terzo Paesaggio, artista e curatrice, Rimini Caterina Gobbi, Terzo Paesaggio, artista, Milano Guerrilla Spam, collettivo artistico, Firenze Dove: (Foqus, aula G2 – II piano)
15.00 – 22.00 / Interventi artisti Guerrilla Spam, collettivo artistico. Progetto e realizzazione live di un’edicola votiva  ai Quartieri Spagnoli, in collaborazione con Associazione Hermes Turismo e Beni Culturali, Centro ARGO,  Accademia di Belle Arti di Napoli, “DiscoveringQS-scoprendo i quartieri spagnoli” e Scuola diffusa Quartiere Educante – Impresa Sociale DPDB  Montecalvario. Dove:  Scalinata adiacente ingresso FOQUS. Quando: venerdì 8 febbraio dalle ore 15 alle 19.
TARANTINA TARAN Vittorio Valiante, artista Tarantina Taran, ultimo femminiello rimasto e icona di forza e di  coraggio, la sua immagine rappresentativa dei Quartieri Spagnoli farà  riflettere su come sia possibile andare oltre la paura. Dove: via Concezione a Montecalvario, 26 Napoli Quando: venerdì 8 febbraio dalle 15 alle 19

Xel, Luigi Loquarto, IABO, street artist. Realizzazione live di tre opere sulle finestre tamponate della Fondazione Foqus. Dove: FOQUS, II piano. Quando: venerdì 8 febbraio dalle 15 alle 19
Lettere di strada. Racconti tipografici e calligrafici. A cura di Gabriella Grizzuti,  docente di Lettering del corso di Design della comunicazione dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Gli studenti del corso presentano un intervento di calligrafia e scrittura “live” negli spazi di FOQUS.  I testi delle iscrizioni raccolti nelle strade del quartiere si congiungeranno in un racconto visivo in cui forme e contenuti spontanei rivivranno in nuove composizioni.L’intervento sarà intersecato dall’intervento musicale del rapper Andre Kawasaki.Dove: Foqus, I piano.Quando: venerdì 8 febbraio dalle ore 19
Cosaltro Esperimenti concerto a cura di Antonino Talamo, musicista, percussionista, strumentista Live & Studio Recording Cosaltro Esperimenti è una matrice che genera ogni volta un esperimento musicale diverso, in accordo con il luogo, le relazioni e le possibilità sonore circostanti. Capace di un virtuosismo ludico con cui dosa sonorità e ritmi, creando estemporaneamente partiture travolgenti in cui si incrociano le fonti disparate, dall’elettronico al tribale, con una spiccata capacità di coinvolgere il pubblico in un qui ed ora inatteso, continuamente sorprendente. In lui si incrociano i linguaggi musicali del sud del mondo.Dove Sala caratteri I piano Quando: venerdì 8 febbraio dalle ore 20.30
“Murales in libertà”  del Centro ARGO: realizzato dai ragazzi con disabilità cognitive del centro ARGO, insieme a Guerrilla Spam, dedicato al tema della “natura”.  Dove: vico Lungo Gelso, 32 Quando: visibile dal 6 febbraio

SABATO 9 FEBBRAIO
09.30 – 13.30 / Tavoli di lavoroTavolo 1 – Prospettive operativeTavolo 2 – Arte pubblica, istituzione, tempoTavolo 3 – Pubblico, privato, attivazione: le nuovi dimensioni dell’arte urbanaTavolo 4 – Rigenerazione, riqualificazione, visioniTavolo 5 – Rigenerazioni umane

15.00 Plenaria
17.00  CONCLUSIONI
L’ingresso a ST.AR.T è libero e gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.
L’iscrizione sul sito www.startconf.org  è finalizzata ad avere un’idea del pubblico che sarà presente, consentendo all’organizzazione di garantire al meglio la partecipazione di tutti.
E’ possibile iscriversi ai Tavoli di lavoro anche venerdì 8 febbraio dalle 14.00 alle 15.00 presso il desk-accoglienza che sarà allestito all’ingresso di Foqus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi